http://www.avvenire.it/Cultura/Pagine/decimo-parallelo.aspx

http://www.avvenire.it/Cultura/Pagine/mafia-il-no-wojyla.aspx

http://www.avvenire.it/Rubriche/Pagine/Il%20Vangelo/L%20invito%20a%20non%20avere%20paura%20della%20vita_20111110.aspx?Rubrica=Il%20Vangelo

L’UDIENZA   11 novembre 2011
Il Papa: volontariato, motivo di fiducia in tempi di crisi
In un momento “marcato da crisi e incertezza”, il vostro “impegno è una ragione di fiducia” che mostra come il bene cresca anche tra le difficoltà. È quanto affermato da Benedetto XVI nel discorso ai volontari cattolici ricevuti questa mattina in Vaticano. I rappresentanti delle organizzazioni del volontariato cattolico sono state riunite dal Pontificio consiglio Cor Unum, il dicastero che si occupa degli interventi caritativi della Santa Sede. Il Papa ha detto che “il lavoro volontario non è meramente un’espressione di buona volontà”.”Esso – ha spiegato – è basato su un’esperienza personale di Cristo. È stato lui il primo a servire l’umanità”, dando “liberamente la sua vita per il bene di tutti”. L’esperienza “dell’amore generoso di Dio”, ha aggiunto, ci spinge “ad adottare la stessa attitudine verso i nostri fratelli e le nostre sorelle”. Siamo dunque chiamati a “servire gli altri con la stessa libertà e generosità che contraddistingue Dio stesso”. Così facendo, ha detto, “diveniamo strumenti visibili del suo amore” in un mondo che “anela quell’amore in mezzo alla povertà, alla solitudine, alla marginalizzazione e all’ignoranza che vediamo nel mondo intorno a noi”.Certo, ha riconosciuto il Papa, il “volontariato cattolico” non può rispondere a tutte le necessità, “ma questo non ci scoraggia”. “Nè – ha aggiunto – dovremmo lasciarci sedurre da quelle ideologie che vogliono cambiare il mondo sulla base di una visione puramente umana”. Quel poco che riusciamo a fare per portare sollievo ai bisognosi, ha rilevato, “può essere visto come un seme buono che crescerà e porterà molto frutto”.Si tratta, ha detto il Papa, “un segno della presenza e dell’amore di Cristo”. “Se – ha proseguito – è dovere dell’autorità pubblica di riconoscere e apprezzare” il contributo del volontariato “senza distorcerlo”, il vostro ruolo come cristiani “è di partecipare attivamente alla vita della società, cercando di renderla sempre più umana, sempre più contraddistinta da autentica libertà, giustizia e solidarietà”. Oggigiorno, ha affermato ancora il Pontefice, il volontariato, “come servizio di carità” è divenuto “un elemento della nostra cultura moderna, universalmente riconosciuto”.E tuttavia, le sue origini vanno viste “nella particolare attenzione cristiana per la salvaguardia, senza discriminazioni, della dignità della persona umana, creata ad immagine e somiglianza di Dio”.
Santo del giorno
San Giosafat

Wolodymyr in Volynia (Ucraina), 1580 – Vitesbk, Bielorussia, 12 novembre 1623

Giosafat, nato da genitori ortodossi, aderì alla Chiesa Rutena unita a Roma. Accolto nell’Ordine monastico Basiliano (1604), fu poi arcivescovo di Polozk (1617). Nella sua missione operò incessantemente per la promozione religiosa e sociale dei popoli e per l’unità dei cristiani incontrando l’ostilità dei potenti. Per questo morì martire.

http://www.famigliacristiana.it/liturgia/san-giosafat-kuncewycz_261011113205.aspx

http://www.famigliacristiana.it/canale/chiesa/

   

LITURGIA DELLE ORE – UFFICIO DEI DEFUNTI

    LETTURE               LODI            MEDIA            VESPRI            COMPIETA

– Preghiere Comuni – Italiano

http://www.avvenire.it/Cultura/Pagine/morale-neuroni.aspx http://www.maranatha.it/Ore/com/ComPage.htm 
2011 Ciclo domenicale/festivo Anno A
Ciclo feriale I  
(Anno dispari)

 28nov10 – 12mar11 Avvento –  Natale –  TOrd.  I – VI

06mar11 – 02lug11 Quar.  – Triduo – Pasqua – T.O.

03lug11 – 10set11 Tempo Ordinario  XIV – XXIII

11set11 – 26nov11 Tempo Ordinario  XXIV – XXXIV
  Set – Ott – Nov
Sab  12  S. Giosafat (m)
   

 http://liturgiadelleore.it/


San Giosafat

Grado della Celebrazione: Memoria
Colore liturgico: Rosso

San Giosafat, nato a Wolodymyr in Volynia (Ucraina) nel 1580 c. da genitori ortodossi, aderì alla Chiesa Rutena unita a Roma. Accolto nell’Ordine monastico Basiliano (1604), fu poi arcivescovo di Polozk (1617). Nella sua missione operò incessantemente per la promozione religiosa e sociale dei popoli e per l’unità dei cristiani incontrando l’ostilità dei potente. Per questo morì martire (Vitebsk, Bielorussia, 12 novembre 1623).

Antifona d’ingresso
Darò a voi dei pastori secondo il mio cuore,
essi vi guideranno con sapienza e dottrina. (Ger 3,15)

Colletta
Suscita nella Chiesa, o Padre, il tuo Santo Spirito,
che mosse il vescovo san Giosafat
a dare la vita per il suo popolo,
perché, fortificati dallo stesso Spirito,
non esitiamo a donare la nostra vita per i fratelli.
Per il nostro Signore Gesù Cristo…

Prima lettura   Sap 18,14-16;19,6-9

Il Mar Rosso divenne una strada senza ostacoli e saltellarono come agnelli esultanti.

Dal libro della Sapienza

Mentre un profondo silenzio avvolgeva tutte le cose,
e la notte era a metà del suo rapido corso,
la tua parola onnipotente dal cielo, dal tuo trono regale,
guerriero implacabile, si lanciò in mezzo a quella terra di sterminio,
portando, come spada affilata, il tuo decreto irrevocabile
e, fermatasi, riempì tutto di morte;
toccava il cielo e aveva i piedi sulla terra.
Tutto il creato fu modellato di nuovo
nella propria natura come prima,
obbedendo ai tuoi comandi,
perché i tuoi figli fossero preservati sani e salvi.
Si vide la nube coprire d’ombra l’accampamento,
terra asciutta emergere dove prima c’era acqua:
il Mar Rosso divenne una strada senza ostacoli
e flutti violenti una pianura piena d’erba;
coloro che la tua mano proteggeva
passarono con tutto il popolo,
contemplando meravigliosi prodigi.
Furono condotti al pascolo come cavalli
e saltellarono come agnelli esultanti,
celebrando te, Signore, che li avevi liberati.
Parola di Dio

Salmo responsoriale   Sal 104

Ricordate le meraviglie che il Signore ha compiuto.

A lui cantate, a lui inneggiate,
meditate tutte le sue meraviglie.
Gloriatevi del suo santo nome:
gioisca il cuore di chi cerca il Signore.

Colpì ogni primogenito nella loro terra,
la primizia di ogni loro vigore.
Allora li fece uscire con argento e oro;
nelle tribù nessuno vacillava.

Così si è ricordato della sua parola santa,
data ad Abramo suo servo.
Ha fatto uscire il suo popolo con esultanza,
i suoi eletti con canti di gioia.

Canto al Vangelo (2Ts 2,14)
Alleluia, alleluia.
Dio ci ha chiamati mediante il Vangelo,
per entrare in possesso della gloria
del Signore nostro Gesù Cristo.
Alleluia.

Vangelo   Lc 18,1-8

Dio farà giustizia ai suoi eletti che gridano verso di lui.

Dal Vangelo secondo Luca

In quel tempo, Gesù diceva ai suoi discepoli una parabola sulla necessità di pregare sempre, senza stancarsi mai:
«In una città viveva un giudice, che non temeva Dio né aveva riguardo per alcuno. In quella città c’era anche una vedova, che andava da lui e gli diceva: “Fammi giustizia contro il mio avversario”.
Per un po’ di tempo egli non volle; ma poi disse tra sé: “Anche se non temo Dio e non ho riguardo per alcuno, dato che questa vedova mi dà tanto fastidio, le farò giustizia perché non venga continuamente a importunarmi”».
E il Signore soggiunse: «Ascoltate ciò che dice il giudice disonesto. E Dio non farà forse giustizia ai suoi eletti, che gridano giorno e notte verso di lui? Li farà forse aspettare a lungo? Io vi dico che farà loro giustizia prontamente. Ma il Figlio dell’uomo, quando verrà, troverà la fede sulla terra?».
Parola del Signore

Preghiera dei fedeli
Dio ci ha dato il dono della fede che portiamo in vasi di creta. Chiediamo al Signore di conservare integra la nostra fiducia in lui. Diciamo insieme:
In te crediamo: ascoltaci, o Signore.

Per i battezzati: sappiano custodire e maturare la loro fede, la diffondano nel loro ambiente, la difendano e la onorino con il loro esempio. Preghiamo:
Per quanti credono nell’unico Dio: siano gli uomini di preghiera, puri di cuore, operatori di pace. Preghiamo:
Per chi non crede: lo stile della nostra vita l’aiuti ad aprire gli occhi al volto del Padre. Preghiamo:
Per i cristiani che vivono tra i musulmani: sappiano essere presenza umile e dolce di Cristo in seno all’Islam. Preghiamo:
Per la nostra comunità: voglia trasmettere con intelligenza e convinzione la fede che ha ricevuto. Preghiamo:
Per i ragazzi dei corsi di catechismo.
Per chi crede ancora, ma non pratica più.

Signore del cielo e della terra, domandi che ti cerchiamo con tutta la mente, che ci affidiamo a te con tutto il cuore. Accogli nelle tue braccia, dove ti chiediamo di tenerci stretti quando ci vedi dubbiosi e frastornati. In Cristo Gesù nostro Signore. Amen.

Preghiera sulle offerte
Padre misericordioso,
scenda sulle nostre offerte la tua benedizione,
e ci confermi nella vera fede
che san Giosafat testimoniò con il sangue.
Per Cristo nostro Signore.

Antifona di comunione
Il Figlio dell’uomo è venuto
per dare la sua vita
in riscatto per tutti gli uomini. (Mc 10,45)

Preghiera dopo la comunione
Venga a noi, Signore, da questo sacro convito
il tuo Spirito di fortezza e di pace,
perché a imitazione di san Giosafat
doniamo volentieri la nostra vita
per l’unità e la santità della Chiesa.
Per Cristo nostro Signore.

http://www.lachiesa.it/calendario/Detailed/20111112.shtml

http://www.youtube.com/watch?v=9kBxiLT58Lg

http://www.chiesacattolica.it/pls/cci_new_v3_debug/cciv4_edit_info.edit_liturgia?p_data=12/11/2011

http://www.youtube.com/watch?v=RuZEZUbkSwU

http://www.youtube.com/watch?v=LG_e9QG_auU

http://www.youtube.com/watch?v=tW5XJj41Pa4

Published in: on novembre 12, 2011 at 7:12 am  Lascia un commento  
Tags:

The URI to TrackBack this entry is: https://vetrinadipreghiera.wordpress.com/2011/11/12/3103/trackback/

RSS feed for comments on this post.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: